20 aprile 2012

Altro libro montessoriano: Educare alla libertà




Educare alla libertà

di Maria Montessori


Eccomi qui con un altro libro della Montessori dedicato ai bambini. Chi ha letto il mio post sulla precedente lettura che avevo fatto Il bambino in famiglia, si ricorderà che quest'ultimo non mi aveva affascinato particolarmente. Ed invece.....ora....

....posso dire di aver acquisito una maggiore conoscenza del pensiero e del metodo della Montessori....e di trovarlo interessante.

Il libro raccoglie alcune parti dell'opera più importante di Maria Montessori Il Metodo della pedagogia scientifica applicato all'educazione infantile nelle case dei bambini, rielaborato più volte dall'autrice ed apparso per la prima volta nel 1909.
Interessantissima, a mio avviso, anche la Nota biografica sull'autrice, a cura di Claudio Lamparelli, che permette una contestualizzazione dell'opera, oltre che una conoscenza della vita professionale di Maria Montessori che mette in luce la sua lunga esperienza in ambito infantile.
Educare alla libertà: oltre che il titolo del libro è anche la sintesi del suo pensiero. Il bambino deve essere libero di esplorare il mondo, di conoscerlo attraverso i sensi. Solo cosi sarà un bambino felice.

Nel libro viene spiegato come è possibile far ciò. Principalmente:
  • attraverso un ambiente adatto al bambino
  • attraverso un nuovo ruolo (rispetto a quello tradizionale) della maestra
  • attraverso l'educazione dei sensi
L'ambiente deve essere a prova di bambino sia nei materiali (di legno) che nelle dimensioni: mobili alla sua altezza che possa muovere con facilità.

Il nuovo ruolo dell'educatrice è il fulcro del pensiero montessoriano: la maestra è una osservatrice, che inizialmente spiega al bambino come utilizzare un oggetto, un gioco dopo di che lascia il bambino libero di esplorarlo, di conoscerlo senza intervenire. Il bambino cosi potrà entrare in contatto con il gioco, concentrarsi su di esso ed attraverso svariati tentativi acquisire indipendenza nell'utilizzarlo.

L'educazione dei sensi si acquisisce attraverso la libertà e l'uso di materiali che permettano al bambino di conoscere pian piano le qualità degli oggetti. Per far ciò i materiali/giochi devono essere differenti pur rappresentando la stessa qualità: ad esempio un insieme di forme geometriche tutte di colore rosso insegneranno al bambino la qualità: colore; oppure insieme di rettangoli dello stesso colore ma di dimensioni diverse insegneranno al bambino la qualità: dimensione.

Il pensiero della Montessori è in se e per se sicuramente condivisibile, soprattutto nel considerare un bambino un essere che ha bisogno di essere lasciato libero per esplorare il mondo, per conoscerlo ed entrare in contatto con esso.

Quello che ora mi incuriosisce è sicuramente conoscere una scuola montessoriana ed osservare le attività in essa svolte al fine di comprendere maggiormente il pensiero di Maria Montessori.

E' un libro che vale sicuramente la pena di leggere!!!

Questo post partecipa al Venerdi del libro di Homemademamma 

Buona lettura!!!

Moonlitgirl

10 commenti:

  1. ciao, secondo me ti piaceebbe la biografia di MM della sua ultima allieva Grazia Honeggher Fresco, che racconta molto di lei e del suo lavoro.
    Anche a me è piaciuto Educare alla libertà, purtroppo le scuole Montessori sono poche ma chi le ha trovate vicine a casa in genere ne é entusiasta
    ciao

    RispondiElimina
  2. Ciao, non ho letto questo titolo ma ho acquistato il libro di Elena Balsamo sulla pedagogia montessoriana. Ho imparatoad apprezzarla per l'apparente semplicità e, come dice Cì, peccato le scuole non siano così diffuse da noi.

    Comunque grazie per la segnalazione!

    alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questo suggerimento è gradito!!!

      Grazie

      Elimina
  3. Ti stai addentrando nel pensiero della Montessori... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che se fosse ancora tra noi...mi piacerebbe conoscerla!!!

      Elimina
  4. Anche a me piacerebbe conoscerla. E sto cercando, piano piano, di addentrarmi nel suo pensiero anche io, come dice Palmy. Un grande libro!

    RispondiElimina
  5. Ho letto altre recensioni su questo libro... però non l'ho ancora avuto tra le mani.

    RispondiElimina
  6. Questo libro in particolare della Montessori ancora non l'ho letto,affascinante il suo pensiero, trovo molto sensato anche il suggerimento di Cì, di conoscerlo attraverso i libri della Hoenegger Fresco, che hanno il grande pregio di essere chiari ed accessibili anche per chi per la prima volta si avvicina alla Montessori ed alla sua pedagogia.

    RispondiElimina
  7. Non sono una conoscitrice di pedagogia e non ho letto nulla di lei, però mi pare bello cercare di lasciare i bambini liberi di esplorare attraverso i sensi e che l'ambiente circostante sia a sua misura e molto naturale.
    Ciao :)

    RispondiElimina

Grazie!!! Il tuo passaggio sulla Luna è stato registrato!!!

Moonlitgirl