9 luglio 2013

Noi mamma di maschi....una grande responsabilità

Qualche giorno fa in questo post Noi mamme di figli maschi....suocere di domani, un po' serio un po' ironico (perché nella vita...bisogna sempre sdrammatizzare!!!), ho già parlato di noi mamme di figli maschi. Oggi però l'argomento è sicuramente serio.

immagine tratta dal web
Eh si, senza ombra di dubbio. Noi mamme di maschi abbiamo una grande responsabilità: crescere uomini liberi, uomini coraggiosi e uomini rispettosi verso le donne.

Per prima cosa insegniamo ai nostri figli ad essere liberi: liberi di pensare, liberi di esprimere le proprie emozioni, liberi di intraprendere la propria strada....qualunque essa sia purché dia la felicità. E per permettere ai nostri figli di essere liberi....rompiamo quel cordone ombelicale. Offriamogli la consapevolezza che noi ci siamo, sempre e comunque, ma senza essere invadenti, senza essere sempre presenti, lasciamoli camminare con i propri piedi, lasciamoli cadere ed aiutiamoli ad alzarsi, lasciamogli amare anche chi a noi non piace.

Insegniamo ai nostri figli il coraggio. 
Uomini coraggiosi sono quelli che si assumono le proprie responsabilità sempre e comunque. Questo è il coraggio. Non insegniamo ai nostri figli che il coraggio è dare un pugno al bulletto di scuola o al compagno più grosso che ci fa i dispetti. Questo non è coraggio. Il coraggio è dire "sono stato io", assumersi la propria responsabilità. Il coraggio è piangere per una gioia o per un dolore in una società in cui questo atteggiamento non è ammissibile perché "da femminuccia". Il coraggio è manifestare le proprie emozioni e le proprie idee quando già sai che non saranno condivise.....perché è facile dire quello che gli altri si aspettano. E' difficile essere la nota fuori dal coro. E questo a mio avviso è il coraggio.
Il coraggio è ricominciare, rimboccarsi le maniche anche nella situazione più nera, più dura ed andare avanti. Il coraggio è affrontare le difficoltà....e non scappare.
E per insegnare il coraggio ai nostri figli....dobbiamo essere noi le prime ad essere coraggiose. Lasciamo quell'uomo che non ci rispetta o che non amiamo (anche se abbiamo dei figli), intraprendiamo nuovi percorsi lavorativi (se quello che abbiamo non ci soddisfa), andiamo a vivere lontano dai suoceri o dai nostri genitori (se questi sono la causa di continui liti di coppia)....insomma armiamo di coraggio e modifichiamo la nostra vita. Rincorriamo la felicità, siamo artefici di quel cambiamento di cui abbiamo bisogno. Il coraggio è anche questo: iniziare.

Ed infine...ma non meno importante degli altri due: insegniamo ai nostri figli il rispetto verso se stessi, verso gli altri e soprattutto verso le donne. 
Siamo noi con il nostro esempio di madri e di donne che formiamo i nostri figli, che incidiamo in maniera significativa sul loro "essere", sul loro atteggiamento verso le donne. Siamo noi che amandoli e soprattutto insegnando loro a manifestare emozioni e sentimenti ne facciamo degli uomini sensibili, degli uomini generosi nel donarsi alle proprie compagne e poi più in là ai propri figli. Ma noi per prime dobbiamo farci rispettare dagli uomini che ci circondano: che sia un compagno, un marito, un padre, un fratello. Siamo noi donne, con il nostro esempio, a far capire ai nostri figli che la donna è pari all'uomo. Se noi donne non dimostriamo questo ai nostri figli, ribellandoci a chi non ci rispetta....come possiamo insegnarlo a loro??? I bambini vivono di esempio.

E soprattutto in questi tempi in cui si sente parlare sempre più di violenza sulle donne (o forse prima non c'erano i media a raccontarcelo, o lo raccontavano meno??) dobbiamo essere noi donne a difenderci, a ribellarci, a non permettere a nessuno di maltrattarci (ne fisicamente ne psicologicamente). Il rispetto si conquista e sta a noi pretenderlo.  

E qui mi rivolgo alle mamme di figlie femmine: insegnate alle vostre bambine a farsi rispettare, io prometto che insegnerò ai miei figli maschi a rispettare le donne.

Solo cosi....possiamo cambiare il mondo....








8 commenti:

  1. Bellissimo post e condivido ogni tua parola. Insegno queste cose ai miei figli ma prima di tutto il rispetto per le donne e quando si parla di rispetto si parla di non violenza nè fisica nè verbale. Purtroppo mi rendo conto però che oggi come oggi vanno educate anche le donne non solo a farsi rispettare ma anche a rispettare. Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu mamma di maschi...ne sei perfettamente consapevole!!
      Troppo spesso infatti siamo noi donne...che dobbiamo dare l'esempio.
      Ricambio l'abbraccio!!!

      Elimina
  2. Sempre ricchi di spunti i tuoi post!
    Bravissima!
    Io ho l'opportunità di fare entrambe le cose: educare una figlia femmina e un figlio maschio, quindi ho un duplice lavoro che mi attende.
    Un bacio, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ecco....giusto per non farti mancare nulla!!! Duro compito allora!!!
      Un bacione

      Elimina
  3. da mamma di maschio grazie. Bellissimo post.

    RispondiElimina
  4. condivido parola per parola.
    la parte più difficile, secondo me? rendere i nostri figli liberi, liberi anche dal modo in cui noi li vorremmo.
    belle riflessioni, grazie!

    RispondiElimina

Grazie!!! Il tuo passaggio sulla Luna è stato registrato!!!

Moonlitgirl